lunedì 26 marzo 2012

Come usare lo zenzero in modo facile e veloce.


Oggi mi voglio soffermare sulle qualità terapeutiche dello zenzero. Questa spezia, sconosciuta ai più, è ormai facilmente reperibile anche nelle maggiori catene di supermercati.

Secco, in polvere o fresco in radice, lo zenzero è considerato il miglior rimedio per aiutare digestione ed intestino irritabile. Sono entrambi sintomi molto diffusi al giorno d’oggi perché collegati ad un’errata e frettolosa alimentazione, ma anche agli stati mentali di stress che influiscono negativamente su tutto il tratto gastrointestinale.

Lo zenzero può essere consumato in vari modi, ve ne indico alcuni facili e veloci così da poter essere messi subito in pratica:


1) decotto allo zenzero: bollire in un pentolino dell’acqua con lo zenzero (radice o polvere) fino a che non sia evaporato un quarto dell’acqua. Filtrando l’acqua si ottiene così un ottimo decotto e per ottenerne i maggiori benefici, andrebbe bevuto dopo i pasti per stimolare la digestione.

2) thè con lo zenzero: bollire due fettine di radice in una tazza di acqua per due minuti   Come aroma in cucina.

3) come condimento dei nostri piatti: sia la polvere che la radice possono essere aggiunte a piatti di verdure,  al riso, o anche nella preparazione di torte e biscotti.


Non vi resta che acquistare dello zenzero per scoprirne il gusto insolito ed al tempo stesso rinfrescante e delizioso. Personalmente adoro il decotto, ed il the allo zenzero. Sui cibi è abbastanza insolito, ma dopo aver sperimentato gli accostamenti migliori, non potremmo più farne a meno. E soprattutto “addio fastidiosi gonfiori!” (e non si tratta della famosa pubblicità di un ingannevole prodotto).  

Nessun commento:

Posta un commento