martedì 27 novembre 2012

Il massaggio ayurveda.


È un periodo di grande fermento per me. Ho novità in tanti (tutti!) i campi della mia vita e questo è meraviglioso, ma al tempo stesso richiede anche tanta energia, determinazione e stabilità mentale ed emotiva.  

Le mie nuove esperienze di insegnamento nello Yoga, i progetti di vita che forse non rimarranno tanto a lungo solo “progetti”, il Teacher Training 1 di Kundalini che si è concluso questo week-end…insomma ne ho per tutti i gusti! E per resistere a tutto questo rimanendo centrata mi affido come al solito allo Yoga, alla meditazione e da poco ho introdotto anche dei massaggi ayurvedici.

Il massaggio ayurvedico non ha finalità semplicemente estetiche o di rilassamento. La parola stessa deriva da ayur, durata della vita o longevità e veda conoscenza rivelata. È  un sistema medico molto complesso, ancora oggi utilizzato in India, che permette di migliorare la propria salute e rispettare il proprio corpo.

Personalmente lo vivo come una forma di meditazione in cui l’attenzione è tutta rivolta all’ascolto del corpo, delle sensazioni e delle sue risposte. Focalizzare sul contatto ed il profumo degli oli essenziali caldi utilizzati e delle mani esperte della massaggiatrice è un’esperienza sensoriale a 360°. Il massaggio è lungo e profondo e dura circa un’ora e mezza. Viene trattato tutto il corpo. Un ottimo regalo da concederci, perché ci permette un contatto profondo con noi stessi, con la nostra fisicità.  

Lei è Hari Karam, insegnante di Yoga Kundalini, formata nel campo dell’ayurveda con vari corsi in India ed in Italia. Nel suo tocco c’è amorevolezza, ma anche energia e determinazione. La sua presenza è costante e ci avvolge nella sua aura donando un senso di benessere e protezione. Si percepisce di come si avvalga del respiro per incanalare le sue energie nei nostri confronti.  

Si può prenotare un massaggio anche in casa propria. Se la volete contattare il suo numero è: 349 72 08 889. 


Nessun commento:

Posta un commento