venerdì 11 gennaio 2013

Vendi il tuo passato e libera la tua mente!

Sabato 12 e domenica 13 gennaio mi troverete a fare il mercatino con un mio stand nell'ex tribunale a piazza Fontana Grande (Viterbo). Sarà aperto dalle 10:00 alle 19:00 (domenica sino alle 20:00). Quindi siori e siore accorrete in tanti! 

Ebbene sì, dopo un pomeriggio passato a tentare di riassettare la mansarda, mi sono resa conto che tutta quella confusione, tutti quegli oggetti legati al mio passato, ad un diverso stile di vita (tenuti peraltro in maniera assai poco ordinata) mi offuscavano la mente. Fosse anche solo a livello inconscio.

In effetti quel poco di Feng Shui che avevo letto questa estate mi aveva fatto ragionare su alcuni principi semplici, ma per nulla scontati, che trovate nel mio vecchio post che recensiva il libro che li conteneva. Per farla breve, uno di questi era che nei nostri spazi vitali non ci dovremmo circondare di cose che ci rimandano a ciò che non siamo più, che non abbiamo portato a termine, e via di seguito.

Così mi sono ritrovata a prenotare questo stand per liberarmi di un sacco di cose inutilizzate, vuoi perché une certa moda è passata, vuoi perché qualcosa che ho comprato è stato messo una sola volta, ma anche perché la  40 non è più la mia taglia da un pezzo ormai (echissenefrega!).

La mia vita è cambiata, io sono cambiata e continuo ogni giorno a farlo, e tante cose non mi rappresentano più. Aggiungo anche per fortuna! Tacchi 12, minigonne, assurdità passate di moda. Via! Tutto via! Meglio avere meno cose, tenerle con maggior cura, ed avere una casa senza troppi oggetti in generale. Non voglio essere ipocrita: è ovvio che su questo dovrò molto, ma molto lavorare. Ma è possibile! Un primo passo consiste nel tentare di estirpare la nostra brutta abitudine del così detto acquisto d'impulso per esempio. 

Ragionare su queste cose è importante. Lo spazio e le cose che ci circondano influenzano la nostra mente a livello conscio ed inconscio. E la nostra mente-scimmia ha già i suo bel da fare anche senza darle ulteriore lavoro a nostra insaputa.

Ed ora via! Guardiamoci attorno, apriamo gli armadi, scendiamo nei garage, nelle soffitte e vediamo un po' cosa è veramente utile e cosa no. Sarete sorpresi di quanta roba vorrete liberarvi!


Nessun commento:

Posta un commento